Richiesta di Bevilacqua (pdl) per controllare i permessi di occupazione suolo pubblico degli esercizi commerciali


VAL POLCEVERA: RICHIESTA DI BEVILACQUA (PDL) PER CONTROLLARE I PERMESSI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI CHE ESPONGONO SUI MARCIAPIEDI CASSETTE DEI GENERI ALIMENTARI DI FRUTTA E VERDURA.

L’occupazione suolo pubblico dei negozi di frutta e verdura al centro di un’interpellanza presentata in Municipio Val Polcevera e che andrà in discussione lunedì prossimo.

La firma del documento depositato nel parlamentino Polcevarasco è del Consigliere del PDL Alessio Bevilacqua che spiega così l’iniziativa: “sono stati alcuni cittadini che mi hanno sollecitato ad occuparmi di questa situazione! Molti esercizi commerciali di frutta e verdura utilizzano i marciapiedi come spazio di esposizione dei propri generi alimentari in vendita allargandosi un po’ troppo in zone dove lo spazio è limitato.

Certe aree i marciapiedi dovrebbero essere sgombri da qualsiasi oggetto in quanto di per se troppo stretti. – continua Bevilacqua – se poi alcuni spazi di marciapiede vengono ridotti sempre più allora si creano molte difficoltà di transito per le persone, soprattutto disabili, che li utilizzano.”

Bevilacqua rincara la dose di polemiche e punta il dito verso quelli che abusivamente se ne approfittano di utilizzare i marciapiedi a loro piacere: “per i cittadini che si vedono defraudati dei marciapiedi e per tutelare quegli onesti esercenti che rivendono frutta e verdura e che richiedono, secondo le regole, e pagando, l’occupazione suolo pubblico il Municipio ha il compito di intervenire. Per questo richiedo che il Presidente possa prendere contatti con il corpo della polizia municipale al fine di verificare se gli esercizi commerciali di frutta e verdura in Val Polcevera che espongono nei marciapiedi del municipio quei generi alimentari che poi rivendono, abbiano un regolare permesso di occupazione suolo pubblico.”

il Consigliere P.d.L.

Alessio Bevilacqua

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter