#MuseumWeek 2016


Manca poco all’evento annuale dedicato ai musei di tutto il mondo: la #MuseumWeek, la settimana dei musei su twitter in programma dal 28 marzo al 3 aprile.

MuseumWeek

E’ la terza edizione di un’iniziativa internazionale ideata e promossa dal Ministero della cultura francese e da Twitter, il noto social network.
Musei di tutto il mondo compresi, ovviamente, i musei italiani, grandi musei famosi e piccole realtà museali nell’arco della settimana cercheranno di sfruttare le potenzialità e la forza comunicativa del social network per farsi conoscere, dialogare con il proprio pubblico secondo un calendario tematico contrassegnato giorno per giorno da 7 hashtags, uno per giorno, selezionati quest’anno in modo partecipativo a partire dalla “call to action” lanciata dall’account ufficiale @MuseumWeek.

Nel corso della settimana, grazie alla #MuseumWeek addetti ai lavori, studiosi e pubblico si potranno incontrare virtualmente e dialogare su temi generali inerenti la gestione e valorizzazione degli spazi museali; sulle iniziative, attività e ricchezze del patrimonio culturale di ogni singolo museo:
- lunedì 28 l’hashtag di riferimento sarà #secretsMW, occasione per ciascuno museo di svelare un particolare, un “segreto” appunto del dietro le quinte
- martedì 29 #peopleMW, per parlare delle persone: fondatori, ispiratori, persone dello staff che hanno dato e danno un contributo di valore a ciascun museo
- mercoledì 30 #architectureMW, per parlare dell’aspetto fisico, strutturale dello spazio museale
- giovedì 31 #heritageMW per parlare del patrimonio culturale, storico, artistico disponibile e visitabile al museo o anche online
- venerdì 1 aprile #futureMW, per parlare di innovazione
- sabato 2 aprile #zoomMW per “zoomare” sui particolari delle collezioni ospitate e aneddoti relativi
- domenica 3 aprile si chiuderà con #loveMW, per promuovere le principali attrazioni di ciascun museo promuovendo anche twitter stesso come strumento di comunicazione della visita al museo.

A questa edizione aderiscono anche i Musei genovesi.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter