Eventi a Genova martedi 29 marzo 2016


“Sua maestà il gatto” per I Martedì de A Compagna.
Impariamo insieme al Vento Ariel a preparare il cocktail Bloody Mary e visitiamo insieme la bellissima località di San Rocco di Camogli, frazione appartenente al Golfo Paradiso. Continuano i capitoli del Diario di una Mamma. Alla Trattoria Castello Raggio ogni martedì un menù speciale per la giornata anticrisi.

—————————————————————————-

[VIDEO] PREPARAZIONE DEL COCKTAIL BLOODY MARY – IL SANGUE DI MARIA

Possiamo definire il Bloody Mary, o sangue di Maria, un cocktail “newyorkese”, se ne legge infatti negli anni ’40 per la prima volta sul New York Herald Tribune: “Il nuovo tonico di George Jessel, che sta ricevendo attenzione dagli editorialisti della città, è chiamato Bloody Mary: metà succo di pomodoro, metà vodka”.
Ricordate il film “Il Diario di Bridget Jones”? Nel romanzo originale, Bridget e le sue amiche avevano una vera e propria passione per il Bloody Mary pomeridiano.
La nostra Michela Resi, che qualche anno fa ha fatto un videoclip con una bellissima canzone ispirata proprio a Bridget Jones lo ha voluto provare da Davide Groppi, chef del Vento Ariel di Camogli e barman AIBES: Associazione Italiana Barman e Sostenitori.
Ingredienti:
2 parti di vodka
3 parti di succo di pomodoro
1 pizzico di sale e di pepe nero
6 gocce di Salsa Worcester
5 gocce di Tabasco
1 piccola costa di Sedano
1 pizzico di rafano
qualche goccia di limone o di lime

VISITIAMO INSIEME SAN ROCCO DI CAMOGLI

Per questo “3 Minuti di …” abbiamo raggiunto San Rocco di Camogli, una frazione dove vivono poco più di 200 abitanti, siamo nel Golfo Paradiso, a circa 200 metri sul livello del mare.
Da qui la vista spazia sul Golfo Paradiso, sulla città di Genova e sulla costa.
Le città principali del comprensorio, Recco e Camogli, sono famose la prima per la focaccia al formaggio, la pallanuoto e i fuochi d’artificio mentre la seconda per le acciughe, i velieri e le case colorate che si affacciano sul mare.
Il nucleo del Borgo di San Rocco si estende intorno alla omonima chiesa, da qui partono due sentieri, uno congiunge con Camogli, l’altro porta alla Chiesa di San Nicolò di Capodimonte e, proseguendo, fino a piccolo borgo di Porto Pidocchio e oltre fino alla scogliera di Punta Chiappa.
A San Rocco il 16 agosto si svolge il “Premio fedeltà del cane”, in concomitanza con le celebrazioni patronali della frazione. Ogni anno vengono premiati i cani che si sono distinti per la loro fedeltà verso il padrone o per atti eroici in situazioni pericolose.
La Chiesa parrocchiale di San Rocco, con vista panoramica sul Golfo Paradiso fu edificata nel 1863 sul luogo di una preesistente cappella del XV secolo, già dedicata a san Rocco e conserva al suo interno un monumentale cornicione marmoreo di Bernardo Schiaffino che racchiude il dipinto Madonna della Salute di Carlo Dolci.
Il percorso si snoda principalmente all’interno di creuze (tipiche stradine mulattiere) che discendono verso il mare alternate a scalinate ed a tratti in mezzo al bosco. Vi consigliamo di utilizzare scarpe da tempo libero o da ginnastica.
Scendendo verso Punta Chiappa si arriva alla Chiesa di San Nicolò di Capodimonte del XII secolo. La chiesa romanica fu fondata, secondo la tradizione, nel XII secolo dai monaci di San Rufo nei pressi di una già presente cappella di San Romolo del 345. Abbandonata dal XV secolo per le frequenti incursioni dei pirati e trasformata in abitazione civile dopo l’editto napoleonico, fu nuovamente riaperta al culto religioso dal 1870. Tra le tracce di affreschi vi è la raffigurazione di una Madonna che protegge un’imbarcazione, la Stella Maris, ripresa nel mosaico di Punta Chiappa e oggetto di venerazione durante le omonime festività religiose.

 

DIARIO DI UNA MAMMA

Chiara e Sofia

Chiara e Sofia

Cambiamento, crescita, paura e grande felicità … gioia profonda.
Tutti questi sentimenti si sommano e cercano di raccontare un momento di vita unico, talmente particolare da essere quasi indescrivibile. Questa settimana la rubrica si arricchisce di un nuovo capitolo, Chiara ci racconta del primo Natale della piccola Sofia!
Capitolo 1 – La Gravidanza
Capitolo 2 – Il Parto
Capitolo 3 – Il Ritorno a Casa
Capitolo 4 – I Primi Giorni
Capitolo 5 – Nascono anche i Genitori
Capitolo 6 – Le prime preoccupazioni
Capitolo 7 – Il battesimo
Capitolo 8 – Un legame indissolubile
Capitolo 9 – Il primo Natale di Sofia
Capitolo 10 – Lo Svezzamento
Capitolo 11 – Sofia cresce: ogni bambino sa come fare ad essere sempre al centro dell’attenzione
Capitolo 12 – Le prime sorprese…e la prima influenza.
Capitolo 13 – Mamma: senza ferie, riposi o pause pranzo. Ma tante soddisfazioni.
Capitolo 14 – Un legame fortissimo
Capitolo 15 - Il primo anno insieme
Capitolo 16 – I problemi dell’estate
Capitolo 17 – La prima vacanza di mamma e papà con la piccola Sofia
Capitolo 18 – Sofia, una piccola persona dall’immensità spirituale
Capitolo 19 – I primi passi verso l’indipendenza
Capitolo 20 – Aspettando Natale
Capitolo 21 – Grazie a nostra figlia, cresciamo anche noi.
Capitolo 22 – Il Carnevale dei bambini, la principessa Sofia
Capitolo 23 – Tra giochi, sorrisi e progressi, Sofia cresce in fretta
Capitolo 24 – Quando tutto diventa un gioco
Capitolo 25 – Diario di una mamma: grazie a tutti i giovani papà!
Capitolo 26 – Diario di una mamma – Il compleanno di Sofia
Capitolo 27 – Diario di una mamma: crescere e maturare in vacanza!
Capitolo 28 – Diario di una mamma: tanti nuovi traguardi da condividere insieme
Capitolo 28 – Diario di una mamma: Caro Babbo Natale…
Capitolo 29 – Diario di una mamma: i “terrible two”
Capitolo 30 – Diario di una mamma: tra coriandoli e insegnamenti
Capitolo 31 – Diario di una mamma: Viva le mamme imperfette
Capitolo 32 – Diario di una mamma: nuove amicizie e tanta gratitudine
Capitolo 33 – Diario di una mamma: Basta un sorriso per essere amici

INSIEME AD ERIKA AI GIARDINI BOTANICI DI VILLA HANBURY

La passione naturalistica di una famiglia inglese ha creato, dal 1867 presso Ventimiglia, un giardino botanico per l’acclimatazione di piante provenienti dalle più diverse zone del mondo, sfruttando la felice posizione della zona e la particolare dolcezza del clima: i Giardini Botanici Hanbury. Grazie alla collaborazione di botanici, agronomi e paesaggisti in massima parte stranieri, fu creato un grandioso insieme che non trova eguali in Europa sia dal punto di vista botanico, con le 5800 specie di piante ornamentali, officinali e da frutto, che da quello paesaggistico, grazie alla felice armonia compositiva tra edifici, elementi ornamentali e terrazzamenti coltivati.
Oggi i Giardini Hanbury sono uno dei più bei parchi botanici d’Europa, un’area protetta gestita dall’Università degli Studi di Genova.
Erika Mariniello li ha visitati per noi.

 

GENOVA DALL’ALTO, ALLA RICERCA DI UNA GIORNATA LIMPIDA PER UNA ESCURSIONE SUL MONTE FASCE

Perchè Monte Fasce?
Lo vediamo sempre, inconfondibile per i suoi ripetitori, quando passeggiamo in Corso Italia, sembra la prosecuzione del Monte di Portofino.
Tanti motivi per raggiungerlo, coppie in cerca di intimità, appassionati di aeromodellismo, centauri in cerca di pieghe tra tornanti panoramici, famiglie per una gita non troppo distante e magari un pic nic, bambini per far volare il proprio aquilone.
Il Monte Fasce è vicino e non delude. Stefania ci accompagna in questa gita, buon video a tutti!

UNA VISITA NEL PONENTE LIGURE, A MONEGLIA.

Questa volta siamo arrivati a Moneglia percorrendo da ponente verso levante le famose gallerie scavate nella roccia. Dopo aver atteso il verde del semaforo che permette un senso unico alternato nei pochi chilometri di gallerie siamo in breve giunti nella caratteristica località levantina inserita nel 2012 nella lista dei borghi più belli d’Italia.
Il periodo invernale non intacca la bellezza di questa perla della Liguria, la spiaggia di sabbia, assenti i bagnanti, è occupata dai gabbiani, il mare calmo e il panorama meraviglioso. E c’è perfino chi azzarda un bagno nonostante la temperatura non propriamente primaverile.
Dopo aver percorso per intero il litorale abbiamo fatto un’incursione nel centro storico, alcune vie sono davvero caratteristiche con botteghe e ristorantini e da diversi angoli alzando lo sguardo è possibile scorgere il castello novecentesco in stile liberty “De Fornari”, edificato all’interno della preesistente fortezza di Monleone, che si trova sul lato occidentale, guardando sopra alle gallerie che riportano verso ponente.
Moneglia è anche l’ultimo comune orientale della provincia di Genova, si trova nella Val Petronio e procedendo verso sud est si entra nella provincia di La Spezia raggiungendo Deiva marina.


ALLA TRATTORIA C’ERA UNA VOLTA … LA MUSSA DI FERRO DI SESTRI PONENTE E’ IL GIORNO DELLE LUMACHE

na delle più antiche trattorie del ponente genovese a Sestri Ponente in via Vigna 70, a due passi da via Sestri, ricavata in uno dei locali anticamente nati come stalle delle quali mantiene la caratteristica forma allungata. Sorta come friggitoria e farinateria, ha subito una lenta trasformazione, sino ad essere oggi conosciuta per i numerosi piatti della cucina ligure.  Ma non solo piatti della tradizione ligure … il martedì e il giovedì in trattoria è il giorno della lumache! al verde, in umido e alla griglia.

Imperdibili anche le farinate dell’antico forno a legna: di ceci, con bianchetti, cipolline, gorgonzola e la rarissima farinata bianca di Savona.
La trattoria, conosciuta anche con lo storico nome di “Mussa di Ferro”, dispone di una sola sala ristorante con cucina a vista, con il calore del legno alle pareti e la rarefatta atmosfera dei tempi passati che rendono ogni pasto una piacevole esperienza.

Erika sul Bigo al Porto Antico

Erika sul Bigo al Porto Antico

A SPASSO CON LO SCONTO GRAZIE ALLA ZENAZONE CARD. PROVIAMOLA AL PORTO ANTICO

Un itinerario al Porto Antico, divertimento e risparmio utilizzando la Zenazone Card.
All’interno guarda la tabella preparata da Erika, utilizzando la card anche solo per un giorno il risparmio è garantito, pensate avendola a disposizione per un anno.
E pensare che su smartphone è perfino gratis!
Con la Zenazone card risparmiare è davvero semplice.
Se avete la possibilità di concedervi una giornata di svago il consiglio è di visitare l’acquario in mattinata per poi dedicare il pomeriggio ad altri luoghi d’interesse del Porto Antico. Usciti dall’Acquario, sempre utilizzando la card di Zenazone, avete la possibilità di risparmiare anche sul pranzo.

IL VENTO ARIEL PORTA A CAMOGLI IL MARTEDI DELLE ACCIUGHE

La “Settimana del mare in pancia al vento Ariel” continua il martedì con linguine alle acciughe, mosaico di acciughe, sorbetto alla mela verde, caffè.

Vento Ariel - l'incantevole location

La pasta usata al Vento Ariel è tutta di grano Kamut, tutti i Menu sono comprensivi di bevande, vini selezione vento Ariel, servizio incluso, tutto compreso al prezzo di € 38,00 per persona.
Per informazioni e prenotazioni: Tel. 0185 771080
Un ristorante dove il pesce appena pescato è il protagonista e dove gli ingredienti cambiano a seconda di quanto la natura, in ogni stagione, offre. Un ristorante dove la carta dei vini è infinita, ma dove c’è chi è pronto a suggerirti quale è la scelta migliore, senza indicarti a tutti i costi la bottiglia più costosa.
Un ristorante dove il testimone è passato di padre in figlio: cucina famigliare, per noi, significa tramandare i segreti del ricettario della famiglia arricchendolo con un pizzico di innovazione. Un ristorante che gode di una posizione unica, affacciato sul mare del porticciolo di Camogli, a Calata Porto. Il panorama è da mozzare il fiato.

Questo ristorante, a Camogli, si chiama Vento Ariel. Un vento che è di buon augurio, magico, citato da Shakespeare. Vento Ariel, il tempio del pesce e del vino.

NEI CINEMA DI GENOVA “BARCA DREAMS”

Al The Space Cinema Genova e Uci Cinemas Fiumara solo per due giorni, martedì 29 e mercoledì 30 marzo, la vera storia di una delle squadre di calcio più popolari di tutti i tempi, il leggendario FC Barcelona, esce dai campi da gioco e arriva al con “Barça Dreams”, il film di Jordi Llopart distribuito in Italia da QMI/Stardust. Con la voce narrante del giornalista e commentatore sportivo Pierluigi Pardo.
“Barça Dreams” è l’incredibile storia di una delle più popolari squadre di calcio di tutti i tempi, il FC Barcelona, reso celebre da una lunga lista di leggende dello sport. Da uno dei più grandi giocatori che abbia mai calcato i campi da gioco, Lionel Messi, al celeberrimo allenatore Pep Guardiola, fino all’uomo che ha rivoluzionato il mondo del pallone grazie alla sua visione inedita e innovativa del calcio: Johan Cruyff.

 

Sua Maestà il Gatto

SUA MAESTA’ IL GATTO PER I MARTEDI’ DE A COMPAGNA

Martedì 29 marzo 2016 alle ore 17.00 nell’Aula San Salvatore in piazza Sarzano, dall’uscita della metropolitana, A Compagna nell’ambito delle conferenze I Martedì de A Compagna, che l’antico sodalizio cura da oltre quarant’anni, promuove il XXII appuntamento del ciclo 2015-2016: Ebe Buono Raffo: “Sua maestà il gatto”. Ingresso Libero.
Il gatto e Genova sono un binomio indissolubile (anche se oggi a Genova di gatti se ne vedono sempre meno). Andrea Doria si è fatto ritrarre con un gatto; e gatto era il soprannome dei Fieschi. Non si poteva quindi non parlare del “gatto”, o di sua maestà il gatto, come argutamente ha intitolato il suo intervento la relatrice, una signora che si definisce una gattofila appassionata: Ebe Buono Raffo.

LOCANDINE:


 

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter