Arte e pensieroIntervista a Cesare Viel
25-02-2021

 

 

 

Arte e pensiero


L'arte diventa pensiero quando in un'installazione l'artista non ricerca qualcosa di spettacolare ma qualcosa di intenso.
E' il caso di Cesare Viel, un artista per il quale i concetti e le idee espresse nelle proprie opere sono più importanti del risultato estetico e percettivo dell'opera stessa.
Come nell'opera "Il Giardino di mio padre", una installazione non spettacolare ma intensa, per esaltare il vuoto e la mancanza, così come tanti anni prima era stato per "L'arte di battere a macchina", un'opera concettuale apparentemente incomprensibile ma che ha l'intento di far capire l'importanza del vuoto, della mancanza, delle parole non dette.

L'arte è emozione, se non ci fossero le emozioni probabilmente non ci sarebbe neanche l'arte e le emozioni possono essere felici o dolorose, entrambe in grado di suscitare ispirazione.

La chiacchierata di Michela Resi con Cesare Viel sarà molto apprezzata non solo dagli amanti dell'arte ma anche da chi apprezza prendersi del tempo, soffermarsi per riflettere quel minuto in più, capire l'importanza delle cose che abbiamo e che ci circondano, magari per conoscere di più proprio se stesso.

 

 

 

 

Biografia (da Wikipedia)


Cesare Viel è nato a Chivasso nel 1964, a partire dagli esordi, alla fine degli anni Ottanta, la sua ricerca gravita intorno alle pratiche dell'installazione e della performance, e intreccia diverse tecniche e mezzi espressivi come il video, la fotografia, il disegno, la scrittura, l'oralità.
Nel 1998 gli è stato assegnato a Bologna il Premio Francesca Alinovi, oggi Premio Alinovi Daolio. Nello stesso anno è tra gli organizzatori del convegno, al Link di Bologna, sulle nuove ricerche artistiche italiane Come spiegare a mia madre che ciò che faccio serve a qualcosa?, i cui atti sono stati pubblicati da Charta-I libri di Zerynthia.
Nel 1999 ha partecipato al progetto Oreste[1] in occasione della 48ª Biennale di Venezia curata da Harald Szeemann.
Dal 2000 è docente dell'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova.
Nel 2008 il Museo d'arte contemporanea Villa Croce di Genova gli ha dedicato la personale Cesare Viel. Mi gioco fino in fondo. Performance e installazioni[2], che ripercorre la produzione dell'artista dall'inizio degli anni Novanta[3][4].
Nel 2019 al PAC – Padiglione d'Arte Contemporanea di Milano viene allestita la personale antologica Cesare Viel. Più nessuno da nessuna parte, con catalogo curato da Diego Sileo e pubblicato da Silvana Editoriale.

Segui il Canale Youtube ufficiale di ZenaZone.it

ZenaZone.it - Cultura

 

 

 

 

La redazione 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

La magia della parola incontra l’arte: Za Zza in mostra a Genova
11-06-2024
Virtualizzazioni, il lato oscuro. A Santa Margherita una mostra di Vittorio Pavoncello
17-05-2024
Rolli Days 2024: i Tesori Nascosti di Genova aperti al pubblico dal 17 al 19 MaggioGenova in Festa: Rolli Days di Primavera tra Palazzi Storici e Eventi Culturali, un viaggio attraverso la storia di Genova
17-05-2024
Luca Morelli e Rockilience: Un Viaggio Autobiografico al Salone del Libro di TorinoRockilience - La vita di un infermiere rock che voleva lasciare un segno” (pubblicato da Com Publishing): Una Storia di Vita e Musica
09-05-2024
Biodiversità da proteggereConvegno ricco di immagini e video spettacolari che prende spunto dall'importante scoperta di una colonia di chirotteri (pippistrelli) e di un rarissimo fenomeno biologico (la falena zombie).
16-04-2024
Je t'aime - l'arte contro la violenza sulle donneCurata con passione da Virginia Monteverde, la mostra ha offerto una riflessione profonda e multiforme sul tema doloroso ma cruciale della violenza di genere
14-04-2024
Il mito di Re Artù e il processo di individuazione: una nuova luce su antiche storieL'appuntamento è fissato per sabato 13 aprile, alle ore 16:00, in via del Seminario 16 a Genova
08-04-2024
Un cielo mai visto
22-03-2024
Luca Bianchini presenta e firma le copie del suo nuovo romanzo “Il cuore è uno zingaro” alla Mondadori di Corso Sardegna
21-03-2024
Regole di Stile - Il Nuovo Galateo ContemporaneoFirmacopie con l'autrice Saba Wesser a Loano
09-02-2024
    
AUTORIZZAZIONE


    
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso; utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per analizzare i comportamenti dei visitatori. Si può conoscere i dettagli consultando le nostre Cookie Policy e Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie e tutto quanto scritto nel documento; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
CONSULTA    ACCETTO