Bajardo (Imperia) lo scrigno dei Druidi
31-10-2016



Abbiamo visitato con Iuliana Ierugan il borgo di Bajardo, in provincia di Imperia e a soli 10 chilometri da Sanremo, nell'immediato entroterra.




[caption id="attachment_5768" align="alignright" width="300"] Bajardo[/caption]

Bajardo è un borgo antichissimo, il suo centro storico risale al primo millennio a.C. quando fu un'importante luogo di culto per i Druidi - sacerdoti celti - dove sono tuttora presenti alcuni obelischi di pietra.


In seguito i Romani giunsero ad incontrare le varie popolazioni del luogo e trasformarono l'originaria struttura druidica in una fortezza, tuttora parzialmente visibile.



Bajardo: 1887, il Terremoto


Nel 1887 il paese venne semidistrutto e gli abitanti decimati: il 27 febbraio la terra tremò proprio quando seicento fedeli erano riuniti nella chiesa di San Nicolò per il mercoledì delle ceneri. Il tetto della chiesa crollò e morirono 226 abitanti, più di un terzo dei presenti.
In seguito al terremoto e conseguente crollo del tetto della chiesa, vennero alla luce alcune colonne e reperti del tempio pagano su cui era stata edificata la chiesa.




[caption id="attachment_5771" align="alignright" width="300"] Bajardo - i ruderi della chiesa di San Niccolò[/caption]

La chiesa non fu mai ricostruita e oggi ne rimangono i ruderi sull'apice del monte Abelio, dove sorge Bajardo.
Rimane comunque un luogo mistico da visitare quasi con soggezione per quello che è stato e quanto vi è accaduto.
Tra i ruderi recentemente recuperati e messi in sicurezza si riconoscono le vestigia dell'antico castello medioevale, le colonne del tempio romano e una stele celtica.
Come in molti monumenti italiani, ogni nuova struttura ha inglobato quelle precedenti, ma con la distruzione della chiesa ad opera del terremoto sono emersi anche le strutture e i simboli più antichi.
Dal piazzale antistante la chiesa, denominato "Terrazzo sulle Alpi" ci si presenta un panorama che va dalla costa ligure e francese a sud, mentre a nord la vista spazia fin sulle Alpi marittime.



La Farinata Ligure


[caption id="attachment_5770" align="alignright" width="300"] La cottura della farinata[/caption]

La visita di Iuliana Ierugan è proseguita in un locale dove si prepara la vera farinata ligure.
La farinata di ceci è una specialità tipica ligure, molto nutriente e senza glutine, preparata con ingredienti poveri: farina di ceci, acqua, e olio.
Non a caso abbiamo trovato la farinata proprio un ristorante di Bajardo in quanto questo piatto ha origini antichissime che risalgono addirittura al periodo dei Greci e dei Romani, quando i soldati preparavano una miscela di farina di ceci e acqua che facevano poi cuocere al sole o addirittura sul proprio scudo.



Lo Scultore Renato Ausenda


[caption id="attachment_5769" align="alignright" width="300"] Iuliana Ierugan intervista lo scultore Renato Ausenda[/caption]

La visita di Iuliana Ierugan a Bajardo si conclude nella bottega laboratorio dello scultore Renato Ausenda che ci ha mostrato la sua
Meridiana Analitica in ardesia, una vera opera d’arte dedicata a Carl Gustav Jung riproducente una sintesi della psicologia analitica nella quale si evidenzia un mandala della mappatura dell’inconscio umano completa dei suoi archetipi: la parte centrale rappresenta l’ “io”, la parte conscia, mentre quella esterna riprende l’inconscio che agisce sulla persona.
Si tratta di un'autoanalisi alla scoperta dell’uomo nel suo profondo, delle sue contraddizioni, del valore della conoscenza il tutto ottenuto da uno studio personale di molti anni e dalla bellezza di un totale di circa 30 milioni di martellate.





Bajardo
Bajardo - i ruderi della chiesa di San Niccolò
La cottura della farinata
Iuliana Ierugan intervista lo scultore Renato Ausenda

DAVIDE ROMANINI

Nato nel 1969 a Genova, ingegnere, uno dei due soci di Zenazone e co-fondatore di Zenazone.it
Autore di oltre 200 video itinerari turistici in tutta Italia con il format Eats&Travels
Videomaker Ambassador Traipler
Oltre 1.000 fotografie nello stock photography
Realizza Virtual Tour per qualsiasi struttura (per informazioni e per creare un virtual tour nella tua struttura)
Realizza strategie di Web Marketing e Video Web Marketing

 

ARTICOLI CORRELATI

Palazzo Nicolosio Lomellino aperto ai turisti il weekend dell’Epifania con i percorsi di RubensDa venerdì 6 a domenica 8 gennaio 2023 il Palazzo sarà aperto per le visite guidate dalle 10 alle 18
04-01-2023
Manarola: un turismo slow per valorizzare bellezza e identità territoriale nel nuovo capitolo di PaesiniNelle Cinque Terre, si lavora per conservare l'identità della celebre costa, patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1997, senza cedere alla forza del turismo a consumo.
16-12-2022
Boom di turisti in Liguria nel 2022 In linea con i dati del Belpaese anche la Liguria quest’anno ha vissuto una decisa ripresa del turismo, in modo particolare nel corso dei primi due trimestri dell’anno
14-12-2022
Natale e Capodanno all'AcquarioL’AcquarioVillage si prepara al periodo delle festività natalizie con tante proposte per le famiglie
13-12-2022
Il Presepe di Pentema - Quando visitarlo a Natale 2022
13-12-2022
Visite gratuite aspettando il Natale con Explora GenovaIn occasione delle festività 2022 il Comune di Genova, in collaborazione con il nostro Circolo Culturale e con Explora Genova, organizza per  cittadini e turisti, una serie di visite guidate gratuite
13-12-2022
Alla scoperta della cittadella sotterranea di CampiVisita al suggestivo ricovero anni ’40 ricavato dentro la collina di Coronata che si articola in varie gallerie il cui sviluppo supera il chilometro
12-12-2022
Si accendono le luci di Natale 2022 a GenovaAnche quest'anno, è l'8 dicembre la data del tradizionale avvio ufficiale delle festività per il prossimo Natale a Genova, in Piazza de Ferrari.
07-12-2022
Città più green d'Italia: La Spezia al 9° posto, male Genova
24-11-2022
IN PRIMO PIANO
Acquedotto Storico di Genova per la ​ giornata nazionale SI CAI
19-11-2022
    
AUTORIZZAZIONE


    
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso; utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per analizzare i comportamenti dei visitatori. Si può conoscere i dettagli consultando le nostre Cookie Policy e Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie e tutto quanto scritto nel documento; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
CONSULTA    ACCETTO