Eventi a Genova e in Liguria – domenica 6 novembre 2016
04-11-2016

Escursioni guidate sul Monte di Portofino percorrendo il sentiero dei tubi
Domenica 6 e 20 novembre, e giovedì 8 dicembre, sarà possibile partecipare alle escursioni e le visite guidate sul Monte di Portofino lungo il famoso sentiero dei tubi: un percorso mozzafiato immersi nel verde e a picco sul mare, godendo di un panorama meraviglioso. I giri si svolgono tutto l’anno e tendenzialmente durante il weekend. La prenotazione deve avvenire sempre entro le ore 12:00 del giorno che precede l’escursione; le visite sono garantite con un minimo di 9 persone e, per ragioni di sicurezza, viene imposto un limite massimo di partecipanti, diverso a seconda del grado di difficoltà dell’escursione.


Il weekend al Casa Mia Club tra FlashBack, serata universitaria e apericena musicale
Domenica 6 novembre è la volta dello storico apericena musicale del “Fellini” in versione Casa Mia Club accompagnato da un sontuoso buffet e preceduto dalle registrazioni del programma televisivo, in onda su Antenna Blu (Canale 16), FaceLove, un format tra talent, talk show e varietà. Dalle 21.00 apericena con Royal Buffet. Dalle 22:00 si balla latino e commerciale con i Latin Blood.


Al Count Basie Jazz Club un weekend lungo ricco di appuntamenti all’insegna della musica
Domenica 6 Novembre, ore 21.00, An Evening with Tom Waits, music and stories con Marco Sommariva. Ingresso 5 euro + tessera arci. Marco Sommariva – Voce narrante, Scrittore. Fabio Ricchebono – Voce, Giuliano Crosara – Piano, Mauro Annigoni – Contrabbasso, Ezio Cavagnaro – Batteria. Lo scrittore Marco Sommariva, insieme a quattro musicisti (Fabio Ricchebono, Giuliano Crosara, Mauro Annigoni ed Ezio Cavagnaro), proverà a raccontarci Tom Waits e la sua America, dall’ “intossicazione” delle sue canzoni alla sua scarsa ammirazione per gli Eagles, da alcune sue curiose considerazioni a cosa lo lega a personaggi come Bob Dylan, Kurt Vonnegut, Gesù Cristo, Edward Hopper, Neal Cassady, Leonard Cohen, Stanley Kubrick, Jim Carroll e William S. Burroughs.


Torna l’appuntamento annuale con il Festival della Scienza 2016: dal 27 ottobre al 6 novembre
Da giovedì 27 ottobre a domenica 6 novembre Genova diventa capitale della scienza e tecnologia con protagonisti di levatura internazionale, laboratori e mostre con l’appuntamento del Festival della Scienza, il quale vedrà svolgersi per 11 giorni 272 eventi, articolati in 29 mostre, 89 laboratori, 154 tra incontri, spettacoli e eventi speciali a cui si aggiungono 28 eventi Fuori Festival, tutti ispirati al tema “Segni”. L’edizione è stata premiata con la Medaglia del Presidente della Repubblica.


Allo Spazio46 di Palazzo Ducale “Attese”: la mostra di Eleni Zafiropulos fino al 6 novembre
Da venerdì 21 ottobre, lo Spazio46 di Palazzo Ducale (Genova), si terrà la mostra personale di Eleni ZafiropulosAttese“. La mostra, organizzata da Art Commission Events, rimarrà allestita fino a domenica 6 novembre e sarà aperta dal martedì alla domenica dalle 15:30 alle 19:00.


A Villa Durazzo di Santa Margherita la mostra “Le nostre Afriche” fino al 20 novembre
Da sabato 5 a domenica 20 novembre Villa Durazzo, a Santa Margherita Ligure, ospiterà la mostra degli artisti Gianni Carrea, Carmelo Calabria e Giuliano lo PintoLe nostre Afriche“: un tuffo alla scoperta delle grandi suggestioni e bellezze del continente africano con tre approcci differenti sul tema, un continente vissuto secondo esperienze capaci di lasciar trapelare la formazione di ciascun artista. La mostra è aperta tutti i giorni nei seguenti orari: 9:00-13.00 / 14:00-17:00.
Per maggiori info:
Villa Durazzo
Piazzale S. Giacomo 3, Santa Margherita Ligure - GE
0185.293135
info@villadurazzo.it


Aldo Mondino. Moderno, Postmoderno, Contemporaneo: la mostra fino al 27 novembre
A undici anni dalla morte di Aldo Mondino (Torino, 1938-2005), il Museo di Villa Croce, in collaborazione con l’Archivio Aldo Mondino e Palazzo della Meridiana, presenta: “Aldo Mondino. Moderno, Postmoderno, Contemporaneo“. La mostra, a cura di Ilaria Bonacossa, si articola in due sedi, presentando la produzione pittorica, scultorea e ambientale di quarant’anni di ricerche che per le loro qualità formali e concettuali sembrano frutto di molteplici personalità artistiche. Questa grande antologica vuole mostrare le qualità della poliedrica produzione di quest’artista piemontese per permettere al mondo internazionale dell’arte di comprenderne l’importanza.


Architettura e Città: tutti gli appuntamenti in programma fino a venerdì 2 dicembre
Da venerdì 14 ottobre fino a venerdì 2 dicembre si svolgerà, a Genova, Architettura e Città: una rassegna che conta 25 appuntamenti per approfondire questa materia sotto ogni punto di vista. Architettura e Città nasce dalla certezza che  una società matura, capace di crescere e produrre spazi che la rappresentino, non può rinunciare all’architettura. Per questo  si focalizzerà l’attenzione su esempi in cui il progetto di architettura, pubblico o privato, ha meglio dispiegato le sue capacità, contribuendo a creare migliori condizioni  per la vita dei singoli e delle comunità e, conseguentemente, a rinnovare l’identità culturale.


Al Museo della Lanterna la mostra “Genova-Buenos Aires, sola andata” ispirata al viaggio della famiglia Bergoglio
Il Museo della Lanterna di Genova ospiterà la mostra “Genova-Buenos Aires, sola andata – Il viaggio della famiglia Bergoglio e altre storie di emigrazione" fino a domenica 13 novembre. La mostra si compone di una serie di pannelli ricchi di immagini, ma anche di parole e di grafici per sintetizzare una storia che lega due Paesi, Italia e Argentina, e che continua anche oggi attraverso un dialogo che attinge nella memoria e guarda al futuro.


Il tesoro della saggezza dei Quattro Tantra: la mostra sulla cultura tibetana al Castello d’Albertis fino al 29 gennaio
Castello d’Albertis - Museo delle Culture del Mondo ospiterà la mostra “Il tesoro della saggezza dei Quattro Tantra – L’arte della conoscenza e la ricerca spirituale nella tradizione tibetanafino a domenica 29 gennario 2017. La mostra, aperta simbolicamente in occasione della visita di due giorni in Italia del Dalai Lama Tenzin Gyatso, comprende una vasta collezione di sculture, dipinti, tavole illustrate, opere, oggetti, strumenti musicali, testi, fotografie e installazioni che descrivono la cultura tibetana con una visione a 360 gradi.


Antologia della Pittura Giapponese al Museo d'Arte Orientale Edoardo Chiossone fino al 12 febbraio
Fin dal 1994 la Japan Foundation ha svolto un ruolo d’indirizzo e sostegno di grande rilevanza, offrendo opportunità di ricerca e contatti professionali e scientifici ad altissimo livello, poi sfociati in progetti concreti: tra questi, i contatti con l’Istituto Nazionale per la Ricerca sui Beni Culturali di Tokyo, con la Fondazione per la Ricerca sull’Arte, con i Musei Nazionali di Kyoto, Tokyo e Kyushu, grazie ai quali l’opera di restauro e riqualificazione delle pitture giapponesi del Museo Chiossone è stata svolta presso atelier di elevata professionalità. Queste relazioni col mondo giapponese della museologia e della conservazione si sono estese nel 1998 alla Fondazione Sumitomo, che da 18 anni a questa parte ha assunto una nobile, ragguardevole responsabilità nei confronti della conservazione del patrimonio pittorico giapponese appartenente alla città di Genova.


Edo Timeless al Museo d’Arte Orientale E. Chiossone fino al 19 marzo 2017
40 fotografie scattate da Mino Di Vita nel Giappone d’oggi a confronto con 20 riproduzioni di foto all’albumina in bianco e nero, colorate manualmente ad acquerello, di Kusakabe Kinbei risalenti agli ultimi anni del periodo Edo e ai primi del periodo Meiji. Tra reminescenze di stampe Ukiyo-e, quando Tokyo si chiamava ancora Edo, un reportage sulle moderne metropoli nipponiche che, nonostante i cambiamenti, ospitano ancora antiche costruzioni, utilizzate come abitazioni o esercizi commerciali e vetusti templi buddhisti assediati  da condomini e avveniristiche torri di cristallo. Orario: da martedì a venerdì 9-19, sabato e domenica 10-19.30, lunedì chiuso.


Italiano anch'io. L'immigrazione dell'Italia che cambia al Galata Museo del Mare
Nuovo allestimento permanente interno alla sezione MEM (Memoria e Migrazioni) del Museo Galata. Dalla famiglia alla gastronomia, dal lavoro alla scuola: per capire un fenomeno di portata globale e scoprire storie e culture dei nuovi italiani e genovesi, molti dei quali fuggiti da guerre e violenze  in una parte di mondo investito  dalle conseguenze delle cosiddette “primavere arabe” iniziate nel 2011. Orario: tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30).


Nuova sala dei minerali al Museo di Storia Naturale G. Doria
Ha sede permanente la Nuova sala dei minerali, completamente ristrutturata nei contenuti scientifici e nel progetto di allestimento: le vetrine riadattate per una migliore visione dei campioni, il sistema illuminante sostituito con soluzioni moderne e a risparmio energetico e, per la parte didattica è stato adottato un nuovo sistema di pannellistica che permette la fruizione di  percorsi didattici all’interno dell’esposizione. Al visitatore saranno quindi offerti nuovi punti di osservazione sull’affascinante mondo dei minerali, alla scoperta delle loro caratteristiche fisiche e chimiche; sono circa 500 i campioni esposti, arrivati da tutto il mondo, con esemplari di particolare pregio e rarità provenienti dalla  Sardegna. Orario: da martedì a domenica  10.00-18.00, lunedì chiuso.


Alberto Issel tra pittura e "arti industriali" - Dipinti inediti per Genova (1870-1916) ai Musei di Nervi - GAM, Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti,
Castello D’Albertis
Pittore,  designer e imprenditore:  articolata in tre sedi espositive,  la mostra raccoglie una parte significativa della collezione di Issel, delineando la parabola artistica di un genovese poliedrico e innovativo  a poco più di un anno dalla chiusura  dello storico negozio che portava il suo nome, nell’ottocentesca  via Roma.


Mecenati di ieri e di oggi a Palazzo Rosso
Con la mostra, resa possibile dal finanziamento dello Studio Legale Rubini di Milano, tornano in esposizione un nucleo di dipinti della donazione Brignole-Sale De Ferrari che, in alcuni casi, non erano visibili al pubblico da oltre settanta anni. Orario: martedì, mercoledì e giovedì 9.00/ 19.00; venerdì 9.00/19.00 – (9.00/21.00  il 1° e 4° venerdì del mese); sabato e domenica 10.00/ 19.30; lunedì aperto per croceristi.





Sentiero dei tubi - Parco di Portofino
casa-mia-club
count-basie
Festival della Scienza
eleni zafiropulos
le-nostre-afriche
mondino
genova centro storico
il-giulio-cesare-la-nave-che-trasportera-i-bergoglio-in-argentina-nel-porto-di-genova
mostra tibet
pittura giapponese
Edo Timeless
download
minerali
Issel
mecenati

La redazione 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Segrete Tracce di Memoria, la mostra per non dimenticare la Shoah a Palazzo DucaleLa mostra è stata allestita all’interno delle antiche celle della Torre Grimaldina, nel Palazzo Ducale di Genova ed è visitabile fino al 4 febbraio 2023
25-01-2023
IN PRIMO PIANO
La befana a Villa ImperialeDomenica 8 gennaio alle ore 15.30 laboratorio animazione per bambini sulla Befana
05-01-2023
Giovedì 5 gennaio 2023 iniziano i saldi invernali 2023I saldi durano 45 giorni e già da alcuni giorni i negozi espongono un cartello ben visibile che annuncia l'effettuazione dei saldi e la data di partenza
04-01-2023
Quattro chiacchiere con AlfaAndrea De Filippi, questo il suo nome, ha saputo non solo trovare la sua strada professionale ma anche diventare un esempio per molti ragazzi che lo seguono
23-12-2022
IN PRIMO PIANO
Scopriamo il nuovo Gratta e Vinci Super Numerissimi e la nuova interfacciaSuper Numerissimi è l’ultima novità nel panorama dei Gratta e Vinci online, che ormai sembra essere il divertimento su cui si riversa la scelta di moltissimi italiani anche nel periodo delle festività natalizie
20-12-2022
Capodanno al Teatro Garage con Marco RinaldiMarco Rinaldi ci racconta le vicende originali di Tarzan, Zorro, Sandokan, James Bond, Ulisse e di altri indimenticabili eroi che ci fanno sognare da sempre
12-12-2022
Italia, il futuro delle imprese passa per lo SPID professionaleA cosa serve lo SPID professionale? Stando alle aziende intervistate da Kantar, sono diversi i vantaggi percepiti dello SPID professionale. Innanzitutto, viene riscontrata una maggiore efficienza e semplificazione delle attività professionali, dovuta a una riduzione della distanza e dei tempi di risposta delle PA.
05-12-2022
Torna il Luna Park a GenovaMercoledì 7 dicembre l'inaugurazione ufficiale con taglio del nastro, fuochi d'artificio, truccabimbi, trampolieri e, solo per i primi mille visitatori, un blocchetto di buoni sconto da 100€
05-12-2022
IN PRIMO PIANO
Città più green d'Italia: La Spezia al 9° posto, male Genova
24-11-2022
IN PRIMO PIANO
Il vecchio e il male in scena per i 50 anni di Daniele Raco
08-11-2022
    
AUTORIZZAZIONE


    
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso; utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per analizzare i comportamenti dei visitatori. Si può conoscere i dettagli consultando le nostre Cookie Policy e Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie e tutto quanto scritto nel documento; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
CONSULTA    ACCETTO