Intervista alla regista Maria Lodovica Marini
08-08-2017



L'abbiamo incontrata presso l'ex Ospedale Psichiatrico di Genova Quarto, non una location qualunque ma proprio quella che è stata set del sul film Uargh!, realizzato nel 2016 avvalendosi di quaranta attori non professionisti.

Maria Lodovica Marini ci ha raccontato la sua vita, dalla prima "passione inconscia" fin da bambina per il cinema, fino al suo film. Ascoltando le sue parole e il susseguirsi di alcuni episodi della sua vita ci si convince che le scelte importanti non avvengono mai per caso, a volte hanno solo bisogno di tempo.

La sua mission è "dare la voce", lo fa quotidianamente nella sua professione di logopedista specializzata nella teoria del linguaggio e della comunicazione e lo fa nella sua attività di regista, dando la voce non a personaggi interpretati da attori fatti ma a persone assolutamente non avvezze alla macchina da presa, come suole fare Ermanno Olmi, alla cui scuola la regista si è formata.

La sfida di Maria Lodovica Marini è quella di rivelare sulla scena la personalità di ogni protagonista del film mantenendone innanzi tutto la naturalezza, proprio in quanto interprete di se stesso.

Proprio come ha fatto con la nostra conduttrice Michela Resi, che come sapete prima che conduttrice è cantante, ma fino all'anno scorso non aveva mai partecipato alla realizzazione di un film. Michela è infatti uno dei quaranta attori non professionisti che hanno fatto l'esperienza di Uargh! e oggi ha intervistato Maria Lodovica Marini per farla conoscere meglio anche a noi.

La chiacchierata con Maria Lodovica Marini scorre piacevolmente su una panchina di uno dei cortili interni dell'ex ospedale Psichiatrico di Genova Quarto dove la regista ci racconta il perché della scelta di quella location per poi arrivare a rivelarci come si è instaurata in lei la passione per il cinema come conseguenza naturale di quella per la lettura prima e la scrittura poi.

Nel film Uargh! una giornalista e un cameraman penetrano in un manicomio alla ricerca di un misterioso compositore che cerca di far conoscere lo Uargh! come modus dell'esistenza, affermando l'inutilità dell'iperattivismo senza costrutto.
Per saperne di più non vi resta che guardare l'intervista di ZenaZone.it.

Video intervista a cura di Michela Resi
Riprese e montaggio di Davide Romanini

Per altri video iscriviti al canale YouTube Ufficiale di ZenaZone.it

 

DAVIDE ROMANINI

Nato nel 1969 a Genova, ingegnere, uno dei due soci di Zenazone e co-fondatore di Zenazone.it
Autore di oltre 200 video itinerari turistici in tutta Italia con il format Eats&Travels
Videomaker Ambassador Traipler
Oltre 1.000 fotografie nello stock photography
Realizza Virtual Tour per qualsiasi struttura (per informazioni e per creare un virtual tour nella tua struttura)
Realizza strategie di Web Marketing e Video Web Marketing

 

ARTICOLI CORRELATI

Cella Art & CommunicationUno dei più interessanti punti di riferimento per l'arte a Santa Margherita Ligure
29-01-2023
IN PRIMO PIANO
Il Teatro Nazionale di Genova ricorda Mariangela Melato a dieci anni dalla scomparsaVersatile e intensa, capace di passare con facilità dal registro brillante a quello drammatico, Mariangela Melato negli anni in cui è stata legata al Teatro Stabile di Genova è stata protagonista di spettacoli molto diversi l’uno dall’altro
10-01-2023
Attraverso le grandi acque, mostra di arti figurative al GalataOltre le “grandi acque” dell’Oceano. Il titolo della mostra è paradigma e cifra del percorso espositivo, un vedere “oltre”, varcare e sapere che altri mondi sono possibili.
09-01-2023
Figurine di Natale al Museo Diocesano di GenovaDa giovedì 1° dicembre 2022 al Museo Diocesano di Genova sarà esposto il prezioso Presepe in sagome ritagliate e dipinte realizzato nel XVII secolo.
28-12-2022
Mostra di Roberto Rossini al Galata Museo del Mare a GenovaFloating Map (deconstruction) è la mostra di Roberto Rossini che si apre il 13 dicembre 2022 al Galata Museo del Mare di Genova.
11-12-2022
Rubens e Bacco. In vino veritas
16-11-2022
Scegliere un corso di inglese, gli errori da non commettere
15-10-2022
Rubens e aristocratiche bellezze a Palazzo Imperiale di Genova
13-10-2022
L'arte crea inclusioni - “Alter Ego & Friends”
07-10-2022
Enrica Capone ci racconta la sua mostra Accarezzando l'invisibile
02-10-2022
    
AUTORIZZAZIONE


    
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso; utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per analizzare i comportamenti dei visitatori. Si può conoscere i dettagli consultando le nostre Cookie Policy e Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie e tutto quanto scritto nel documento; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
CONSULTA    ACCETTO