Parco Storico di Villa Durazzo Pallavicini - Riaperto a settembre 2016 - una scenografia meravigliosa che cela messaggi esoterici e massonici
29-09-2016



Riaperto a settembre 2016 dopo oltre tre anni di chiusura, Parco Durazzo Pallavicini è uno dei più bei parchi d'Italia e merita di tornare ad essere una delle mete del turismo ligure non solo per chi apprezza i giardini storici, ma, come vedremo, anche per chi vuole vivere una giornata magica in un percorso scenografico unico che nasconde anche diversi spunti filosofici e significati esoterici comprensibili seguendo uno dei percorsi guidati.




[caption id="attachment_5082" align="alignright" width="300"] Parco di Villa Pallavicini - ingresso[/caption]

Villa Durazzo Pallavicini si trova a Pegli, a ponente di Genova, attorno a questa villa il Marchese Ignazio Alessandro Pallavicini volle costruire un grande giardino, o meglio un parco che fosse indimenticabile per i suoi ospiti. Per questo ne affidò la costruzione (siamo nel 1840) all'amico decoratore e scenografo del Teatro Carlo Felice di Genova, Michele Canzio.
Il connubio tra due tra i personaggi più notevole del periodo non poteva che portare a qualcosa di meraviglioso, se aggiungiamo che i due personaggi erano anche massoni scopriamo che tutto quello che si trova nel giardino va oltre a quanto si può vedere a un primo sguardo.




[caption id="attachment_5083" align="alignright" width="300"] Michela Resi al Parco di Villa Pallavicini[/caption]

Progettando il parco, l’architetto Canzio immaginò che i visitatori assistessero a una vera e propria rappresentazione teatrale, scenograficamente ambientata nello stesso giardino.
Lo spettatore non guarda l'opera tradizionalmente seduto ma si muove sull'opera stessa che gli viene incontro con le sue scenografie naturali e architettoniche organizzate come un melodramma ottocentesco rigorosamente legato alla cultura del teatro.




[caption id="attachment_5085" align="alignright" width="300"] Il Parco Storico di Villa Pallavicini[/caption]

I lavori di costruzione iniziarono nel 1840 e si protrassero per sei anni durante i quali l'arida e selvatica collina fu trasformata in un rigoglioso giardino romantico, denso di vegetazione e ricco di acque.
Ma l'attenzione del Marchese Ignazio non si limitò soltanto ad interventi di miglioria al giardino, nel 1856 usò tutta la sua influenza e le sue possibilità economiche affinché la stazione ferroviaria di Pegli fosse costruita proprio in adiacenza all'ingresso del suo parco. Una comodità per i suoi ospiti di allora … e per i turisti di oggi.
Il racconto inventato da Michele Canzio si realizza nel parco come una sceneggiatura teatrale divisa in tre atti, composti rispettivamente da quattro scene, più un prologo iniziale e un esodo finale.
Durante il primo atto (Il Ritorno alla Natura) il progettista invita lo spettatore a un viaggio nel folto del bosco a diretto contatto con i piaceri che offre la natura.
Il secondo atto (Il Recupero della Storia) si snoda attraverso scenografie medioevali, una rievocazione della storia che sfocia in considerazioni sulla fugacità della vita umana e induce a riflettere sull'ignoto passaggio all'aldilà.
Raggiunto così un culmine di intesa drammaticità il terzo atto (La Purificazione) ci propone scenografie di un artefatto Paradiso riconquistato, denso di luci, colori e sorprese.




[caption id="attachment_5084" align="alignright" width="300"] Intervista all'Architetto Silvana Ghigino[/caption]

Il Parco Storico di Villa Durazzo Pallavicini per i suoi significati nascosti filosofici ed esoterici è anche meta di gruppi massonici in quanto alla massoneria appartenevano Alessandro Pallavicini e Michele Canzio stessi. Per comprenderne i significati esiste, tra le tante, la visita guidata dell'Architetto Silvana Ghigino che in quattro ore circa accompagna il visitatore alla scoperta dei significati esoterici e massonici del parco. Accanto a questa esistono percorsi guidati più brevi che si limitano alla scoperta scenografica e vegetativa di questo polmone verde a pochi chilometri da Genova.


Prologo alla narrazione
I scena: Il viale gotico
II scena: Il viale classico
Atto I, il ritorno alla natura
I scena: Il romitaggio
II scena: Il parco dei divertimenti
III scena: Il lago vecchio
IV scena: La sorgente
Atto II, il recupero della storia
I scena: L'edicola della Madonna
II scena: La capanna svizzera
III scena: Il castello del capitano
IV scana: Le tombe ed il mausoleo del capitano
Atto III, la purificazione
I scena: Le grotte
II scena: Il lago grande
III scena: La dea dei fiori
IV scena: La rimembranza
Esodo Finale



Parco di Villa Pallavicini - ingresso
Michela Resi al Parco di Villa Pallavicini
Il Parco Storico di Villa Pallavicini
Intervista all'Architetto Silvana Ghigino

DAVIDE ROMANINI

Nato nel 1969 a Genova, ingegnere, uno dei due soci di Zenazone e co-fondatore di Zenazone.it
Autore di oltre 200 video itinerari turistici in tutta Italia con il format Eats&Travels
Videomaker Ambassador Traipler
Oltre 1.000 fotografie nello stock photography
Realizza Virtual Tour per qualsiasi struttura (per informazioni e per creare un virtual tour nella tua struttura)
Realizza strategie di Web Marketing e Video Web Marketing

 

ARTICOLI CORRELATI

Olivo e territorio, un corso di cultura genoveseL'olivo in Liguria incide sul territorio, basti pensare ai muretti a secco e ai terrazzamenti
21-01-2023
IN PRIMO PIANO
Alla scoperta del Monte AmiataLa montagna sacra degli Etruschi, abbiamo visitato per voi un luogo tutto da scoprire
14-01-2023
Palazzo Nicolosio Lomellino aperto ai turisti il weekend dell’Epifania con i percorsi di RubensDa venerdì 6 a domenica 8 gennaio 2023 il Palazzo sarà aperto per le visite guidate dalle 10 alle 18
04-01-2023
Manarola: un turismo slow per valorizzare bellezza e identità territoriale nel nuovo capitolo di PaesiniNelle Cinque Terre, si lavora per conservare l'identità della celebre costa, patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1997, senza cedere alla forza del turismo a consumo.
16-12-2022
Boom di turisti in Liguria nel 2022 In linea con i dati del Belpaese anche la Liguria quest’anno ha vissuto una decisa ripresa del turismo, in modo particolare nel corso dei primi due trimestri dell’anno
14-12-2022
Natale e Capodanno all'AcquarioL’AcquarioVillage si prepara al periodo delle festività natalizie con tante proposte per le famiglie
13-12-2022
IN PRIMO PIANO
Il Presepe di Pentema - Quando visitarlo a Natale 2022
13-12-2022
Visite gratuite aspettando il Natale con Explora GenovaIn occasione delle festività 2022 il Comune di Genova, in collaborazione con il nostro Circolo Culturale e con Explora Genova, organizza per  cittadini e turisti, una serie di visite guidate gratuite
13-12-2022
Alla scoperta della cittadella sotterranea di CampiVisita al suggestivo ricovero anni ’40 ricavato dentro la collina di Coronata che si articola in varie gallerie il cui sviluppo supera il chilometro
12-12-2022
Si accendono le luci di Natale 2022 a GenovaAnche quest'anno, è l'8 dicembre la data del tradizionale avvio ufficiale delle festività per il prossimo Natale a Genova, in Piazza de Ferrari.
07-12-2022
    
AUTORIZZAZIONE


    
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso; utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per analizzare i comportamenti dei visitatori. Si può conoscere i dettagli consultando le nostre Cookie Policy e Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie e tutto quanto scritto nel documento; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
CONSULTA    ACCETTO