Riaprono i Giardini di Villa della Pergola con la spettacolare fioritura dei Glicini
22-03-2023

Da sabato 25 marzo gli storici Giardini di Alassio riaprono le porte ai visitatori, in occasione della fioritura della più importante collezione d’Italia di Glicini, con nuove acquisizioni.

Altra importante novità è l’arrivo del nuovo curatore dei Giardini, Giulio Veronese.

 

La rinomata collezione di glicini dei Giardini di Villa della Pergola, vincitori del premio “Parco più bello d’Italia”, accoglierà i visitatori da sabato 25 marzo per una nuova Stagione.

Le visite guidate ai Giardini ripartono proprio in concomitanza con la spettacolare fioritura della più importante collezione in Italia di questo fiore, che quest’anno vedrà anche nuove acquisizioni ampliare il numero delle varietà già presenti, portandole ad oltre 40: tra le novità alcune rare e affascinanti, come la Wisteria Floribunda “Hime Fuji” o il glicine rosso “Milletia”.

Passeggiando nel Parco e tra le pergole, spettacolari cascate di differenti colori creano una scenografia unica regalando ai visitatori un’esperienza indimenticabile.

La collezione, la più importante in Italia certificata dalla SOI, nasce successivamente al salvataggio da una speculazione edilizia, durante la fase di restauro dei Giardini di Villa della Pergola, durata oltre sei anni e curata dall'architetto paesaggista Paolo Pejrone, dove una attenzione particolare è stata dedicata al recupero, alla conservazione e, insieme a Silvia Ricci, alla creazione delle rinomate collezioni botaniche.

Il restauro e la creazione di nuove pergole ha permesso infatti di dare vita ex novo alla collezione di questi affascinanti fiori, già particolarmente amati dalla famiglia Hanbury: la fioritura era per loro così importante che veniva celebrata ogni anno con un "Wisteria Party", organizzato da Ruth, moglie di Daniel, a cui erano invitate le autorità cittadine di Alassio e la comunità inglese.

I Giardini danno il benvenuto al nuovo curatore Giulio Veronese, altra importante novità di questa stagione.

Architetto e giardiniere di origine ferrarese, Giulio porta con sé ai Giardini di Villa della Pergola una forte esperienza, maturata in prestigiosi giardini di tutto il mondo, tra cui diverse proprietà in Inghilterra, come Highgrove House, il giardino privato di Re Carlo III, e in Giappone, presso un celebre grande giardino privato vicino Fukuoka.

 

Anche le visite guidate si rinnovano in questa nuova stagione.

Il Parco vive, è come un moderno museo.

A ogni visita lo si trova in una veste nuova, con un nuovo allestimento, grazie alla mano della più longeva e prolifica artista: la natura.

 

Le guide accompagneranno i visitatori alla scoperta del Parco, descrivendo i vari e numerosi percorsi botanici che qui sono custoditi oltre che la storia del luogo, in visite che saranno differenti in base alla stagione e alle fioriture, con focus specifici sui fiori o le piante che di volta in volta saranno protagonisti dello spettacolo dei Giardini, come tante diverse mostre.

Segno di resilienza della natura e del verde contro il cemento e le modifiche che esso comporta al paesaggio e al territorio, il Parco è diventato negli anni uno dei simboli della città di Alassio, integrando l’offerta turistica e contribuendo così a rendere la città sempre più l’emblema di una meta green.

Per il grande interesse riservato visitatori sono da ringraziare anche le Istituzioni cittadine che con vicinanza negli anni hanno sempre più compreso l’importanza di questo polmone verde nel cuore di Alassio, una rara e preziosa risorsa per tutto il territorio.

E proprio da quest’anno tutti i residenti del Comune di Alassio potranno accedere ai Giardini usufruendo della tariffa ridotta.

Per prenotare la visita è attiva la biglietteria online.

Tutte le informazioni nel sito web ufficiale: giardinidivilladellapergola.com.

 

Il video realizzato alcuni anni fa da Zenazone ai Giardini di Villa della Pergola

 

 

 

I GIARDINI DI VILLA DELLA PERGOLA

 

Con il loro affaccio impareggiabile sull'intero Golfo di Alassio e sull'isola Gallinara, i Giardini affondano le radici alla fine dell'Ottocento, strettamente legati alla storia della comunità inglese ad Alassio e in Liguria, meta da allora di visitatori da tutto il mondo. William Scott già nel 1906 definiva il Parco “una delle meraviglie della Riviera, degno rivale dei giardini di Sir Thomas Hanbury a La Mortola”.

Parte di “Grandi Giardini Italiani", di "Garden Route Italia" e di APGI - Associazione Parchi e Giardini Italiani, i Giardini ospitano flora mediterranea ed esotica sempreverde proveniente da ogni angolo del mondo, vincendo il premio “Parco più bello d’Italia” lo scorso anno.

Pini Marittimi, Carrubi, Ulivi, Mandorli, Cipressi, Cedri del Libano, Lecci, Jacarande, Araucarie, Strelizie Nicolai, esemplari unici di Palme Canariensis salvate dal punteruolo rosso: qui a Villa della Pergola, grazie alla prevenzione e alle cure, non ne è stata abbattuta neanche una, caso quasi unico in Italia.

Accompagnati da guide specializzate, i visitatori potranno ammirare le migliaia di specie diverse di piante e fiori che popolano i Giardini, tra rarità ed esemplari unici come la Wollemia Nobilis, pianta preistorica di cui si conosceva l’esistenza solo attraverso i fossili, la straordinaria collezione di Opuntiae e Cactacee tra cui alcune rare e affascinanti come il Myrtillocactus geometrizans crestatus, o la collezione di rose, al massimo dello splendore proprio in questo periodo.

Passeggiando per i Giardini ci si imbatterà nel boschetto dei Mirti Secolari, spettacolari esemplari centenari dalle rarissime bacche bianche, e ci si inoltrerà nell’agrumeto, con la collezione di più di 30 varietà tra specie locali come il celebre Chinotto di Savona (presidio Slow Food) e altre come il Pomelo, il Citrus gigantis, il Cedro Mano di Buddha, l'Arancio Trifoliato, unico agrume a foglia caduca in natura, o il Murraya Paniculata, più piccolo agrume al mondo.

Le fioriture di Lavanda, Iris, Gerani, etc illuminano il Parco con uno spettacolo di colori, come la Caesalpinia (Poinciana) Japonica con il suo giallo acceso o l’Eritrina Cristagalli, chiamata anche “albero del corallo” per il color rosso abbagliante dei suoi fiori che ricordano nella forma e nel colore la cresta di un gallo.

È possibile poi imbattersi nella fauna che abita i Giardini: scoiattoli, ricci, rane e molte specie di uccelli, tra cui una coppia di falchetti e la loro nidiata, saranno piacevoli compagni nelle visite guidate.

Per info, aperture e prezzi si può consultare il sito web ufficiale giardinidivilladellapergola.com

Per poter prenotare agevolmente la propria visita guidata ai Giardini, all’interno del sito è attiva la biglietteria online con le prenotazioni già aperte.

_____________


SITO WEB e BIGLIETTERIA ONLINE

www.giardinidivilladellapergola.com

SOCIAL

IG: @giardinivilladellapergola

FB: @giardinivilladellapergola

I GIARDINI DI VILLA DELLA PERGOLA

Via Privata Montagu 9

17021 Alassio (Sv), ITALY

 

Ospitalità presso Villa della Pergola, Relais & Châteaux.

www.villadellapergola.com

Ristorante e bar presso il Ristorante Nove, una stella Michelin.

DAVIDE ROMANINI [d.romanini@zenazone.it]

Nato nel 1969 a Genova, ingegnere, uno dei due soci di Zenazone e co-fondatore di Zenazone.it
Autore di oltre 200 video itinerari turistici in tutta Italia con il format Eats&Travels e centinaia di video in Liguria con Zenazone con oltre 5 milioni di visualizzazioni complessive solo su YouTube.
Realizza strategie di Web Marketing e Video Web Marketing, video aziendali, video emozionali, documentari e interviste.
Content Social Media Manager per aziende, realizza contenuti in pochi giorni per una pianificazione editoriale di diversi mesi.
Realizza Virtual Tour per qualsiasi struttura (per informazioni e per creare un virtual tour nella tua struttura)
Videomaker Ambassador Traipler
Oltre 1.000 fotografie nello stock photography

 

ARTICOLI CORRELATI

Bandiere Blu 2024: la Liguria conferma il suo primato in Italiain Liguria escono Ameglia e Taggia ed entrano Recco e Borgio Verezzi
14-05-2024
Laigueglia e la Sfida alla Longevità: Un Progetto Innovativo per il Turismo del Benessere“Laigueglia Longevity Project”: La Liguria alla ricerca della fonte dell’eterna giovinezza attraverso la destagionalizzazione
29-04-2024
Alla scoperta della Tanzania: un safari indimenticabile tra natura e fauna selvatica
24-04-2024
Compagnie aeree più puntuali: ecco quali sono
08-02-2024
In Liguria sono 17 i Borghi Arancioni CertificatiAirole (IM), Apricale (IM), Badalucco (IM), Brugnato (SP), Castelnuovo Magra (SP), Castelvecchio di Rocca Barbena (SV), Dolceacqua (IM), Perinaldo (IM), Pigna (IM), Pignone (SP), Santo Stefano D’Aveto (GE), Sassello (SV), Seborga (IM), Toirano (SV), Triora (IM), Vallebona (IM) e Varese Ligure (SP)
05-02-2024
Vacanza a Fuerteventura: una lista di attività da fare
27-12-2023
Un Viaggio tra i Monumenti della Liguria attraverso l'Obiettivo di Wiki Loves MonumentsWiki Loves Monuments, per il più grande concorso fotografico al mondo, oltre 3000 scatti fotografici della Liguria
18-12-2023
Guida ai borghi più affascinanti in provincia di ImperiaCervo, Dolceacqua, Bajardo, Apricale, Lingueglietta, Pigna, Seborga, Chiusavecchia, Diano Castello, Airole
29-11-2023
Il pesto naviga sul Tamigi al World Travel Market di LondraLa Liguria emerge al World Travel Market di Londra
09-11-2023
Genova tra le 50 Mete Mondiali da Visitare nel 2024Secondo la rivista americana Travel Lemming
09-11-2023
    
AUTORIZZAZIONE


    
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso; utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per analizzare i comportamenti dei visitatori. Si può conoscere i dettagli consultando le nostre Cookie Policy e Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie e tutto quanto scritto nel documento; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
CONSULTA    ACCETTO