Scegliere un conto corrente: cosa valutare nella scelta di un conto?
23-05-2018

Gli italiani sanno che, oggi, il conto corrente rappresenta uno strumento quasi indispensabile. Al contempo, però, esistono diversi aspetti da valutare, prima di sceglierne uno. Oggi vedremo di scoprire insieme tutti gli elementi che bisogna studiare con attenzione: in questo modo potremo selezionare un conto corrente davvero adatto alle nostre esigenze.


Scegliere il conto confrontando le offerte


Quando arriva il momento di prendere in considerazione l’offerta di una banca, bisogna per prima cosa valutare il totale dei costi. Una volta entrati in possesso di questa informazione, la si potrà confrontare con l’ISC: si tratta dell’Indicatore Sintetico dei Costi promosso dalla Banca d’Italia, ovvero uno strumento molto utile per verificare la convenienza di quel conto. Chiaramente le operazioni di confronto vanno fatte anche fra i vari conti correnti selezionati: è uno step importante, che permetterà di trovare i prodotti con il prezzo migliore in rapporto ai servizi offerti.


Valutare se aprire un conto online o fisico


I conti correnti fisici sono la tradizione, ma il futuro è tutto in mano ai conti correnti telematici: ecco perché i correntisti dovrebbero sempre valutarli come opzione. Questa tipologia di prodotti, difatti, reca con sé svariati vantaggi: intanto è una questione di comfort, visto che si può aprire e gestire il conto da internet, facendo tutte le operazioni via web. Un esempio valido è CheBanca!, un istituto di credito telematico che permette di aprire un conto corrente online dal proprio sito: per questo tipo di conto non è previsto il canone mensile e anche per i prelievi non sono applicate commissioni. Il vantaggio quindi è anche economico: in generale, i conti correnti online possono arrivare a costare l’80% in meno, e in certi casi comportano addirittura zero spese.


Valutare le operazioni e il loro numero


Va detto che il mercato offre diverse tipologie di conti correnti: questi differiscono fra loro in base al numero e al tipo di operazioni concesse dal conto. Si tratta di un fattore che, naturalmente, ne modifica anche il costo. Ecco perché conviene sempre valutare quante e quali operazioni faremo al mese, prima di lanciarsi su una certa opzione di conto. Alcune di queste sono poco costose ma impongono diverse limitazioni: altre, invece, rappresentano un buon compromesso per chi effettua poche operazioni al mese. Infine, questa linea di pensiero è obbligatoria per le famiglie che usano un conto unico: il tutto per via del numero di operazioni mensili che chiaramente sale.


Tassi di interesse e passivi per il rosso


Un altro consiglio è il seguente: prima di scegliere un conto corrente, è meglio verificare i tassi di interesse attivi e quelli che scattano in caso di rosso. Anche qui è importante effettuare un confronto, per capire quali conti presentano le condizioni migliori per noi. In base a determinate giacenze, infatti, potrà risultare utile un conto dotato di un tasso d’interesse attivo più elevato.

La redazione 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Un importante progetto di riqualificazione immobiliare a GenovaIntervista a Sebastiano Tuillier
02-02-2023
Opportunità di lavoro nel settore immobiliare a GenovaSebastiano Tuillier ci parla di IAD
31-01-2023
Zena Pulizieda oltre vent'anni servizi di pulizia completi e accurati
29-01-2023
Conosciamo Autoservice, eccellenza nelle autoriparazioni autoIntervista a Claudio Taffetani
22-01-2023
IN PRIMO PIANO
Opportunità di inserimento nel mondo del lavoro per i giovaniIntervista a Enrico Morando
20-01-2023
Eccellenze in Liguria: il vantaggio competitivo della rete d'impresa Evolgo nell'automotiveEvolgo è la prima rete impresa automotive in Italia e permette all’autoriparatore aderente di avere maggiori tutele e risposte contro la crisi e le minacce del mercato
19-01-2023
Eccellenze dell'imprenditoria genovese: il Centro Dentistico SDC e le sue tecnologieDal dentista come in un centro benessere
17-01-2023
8 semplici passaggi per realizzare un ottimo video promozionale
14-12-2022
Accademia Italiana della Marina Mercantile e Fincantieri insieme per un nuovo corso ITS e per la formazione continuaPartirà nel mese di dicembre il primo corso di formazione continua, presso la sede genovese dell’Accademia Italiana della Marina Mercantile
06-12-2022
Virtual tour, la nuova frontiera della presenza on line
08-11-2022
    
AUTORIZZAZIONE


    
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso; utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per analizzare i comportamenti dei visitatori. Si può conoscere i dettagli consultando le nostre Cookie Policy e Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie e tutto quanto scritto nel documento; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
CONSULTA    ACCETTO