Scegliere un corso di inglese, gli errori da non commettere
15-10-2022
Selezionare un corso di inglese può sembrare un compito semplice ma realtà è più complicato di quel che si pensa.
Ovviamente ci si potrebbe accontentare della prima scuola che offre corsi di inglese nel paese dove si abita ma in questo modo non si avrà la certezza di una buona qualità dell'insegnamento come ad esempio o metodi utilizzati e non sempre sarebbero utili per il proprio percorso di conoscenza della lingua.

Bisogna quindi armarsi di pazienza cercando un corso valido considerando se il corso rispetta le aspettative che ci prefiggiamo.

Esistono davvero molti corsi d’inglese sparsi per tutt’Italia, come ad esempio i corsi d’inglese a Genova, che si sono costruiti un’ottima reputazione anche per quanto riguarda il metodo d’insegnamento utilizzato.

Come scegliere un corso di Inglese? Consigli e fattori da evitare


Il primo punto che andremo ad analizzare sarà il fatto di non focalizzarsi troppo sul costo, nel settore dell’insegnamento delle lingue c’è un continuo contrasto sui prezzi al ribasso.

Molte scuole per aumentare le adesioni e quindi i guadagni tendono ad abbassare i prezzi che però nascondono sempre delle brutte sorprese per gli alunni come degli insegnanti poco preparati o inesperti o corsi non molto valido fino ad arrivare ad essere insufficiente.

Per questo motivo il fare attenzione al prezzo è molto importante, corsi validi e completi ed un insegnamento con persone qualificate implica dei costi, ma se l’obiettivo è quello di arrivare ad un buon livello di padronanza dell’inglese è necessario non farsi stregare da prezzi troppo bassi perché poi questo ricadrà sulla vostra persona e sul vostro apprendimento.

Provare ad imparare l’inglese in autonomia è un errore molto comune, spesso si acquistano libri o scaricare corsi provando ad imparare da soli ma queste modalità non ci permetteranno di apprendere appieno la lingua, solo una piccola parte per non parlare del tempo che impiegherete nello studio senza nessuna figura competente al vostro fianco, portando poi ad essere insoddisfatti del risultato.

È estremamente difficile studiare una lingua in autonomia, senza una giusta motivazione nella fase iniziale, ecco perché un insegnante qualificato al vostro fianco vi aiuterà e vi motiverà, offrendovi supporto, spronandovi a dare il massimo delle vostre capacità raggiungendo un livello sempre più alto, rendendovi soddisfatti.

Inoltre, in presenza di un insegnante qualsiasi vostro errore verrebbe segnalato e corretto, cosa che con uno studio individuale non accadrebbe portandovi poi ad abituarvi ad errori che non sapete nemmeno di star commettendo, errori grammaticali, di pronuncia o lessicali e l’insegnante potrebbe darvi degli ottimi consigli sul come evitare tali errori.

Importanza di avere un insegnante madrelingua


Studiare con un insegnante non madrelingua può essere efficace, molti insegnanti italiani hanno ottime qualifiche ed esperienza da permettervi di raggiungere ottimi livelli ma al contempo non sarà mai paragonabile allo studio in presenza di un insegnante madrelingua, soprattutto per la pronuncia, un aspetto molto importante ma che spesso viene sottovalutato ma che invece è ciò a cui viene posta più attenzione nelle conversazioni di tutti i giorni.

Gli insegnanti di inglese madrelingua possono anche insegnarci modi di dire, slang ed espressioni tipiche, dettagli che potrebbero sembrare insignificanti ma che potrebbero tornarvi utili nel caso andaste all’estero, facendo un’ottima figura dimostrando quanto siate interessati all’apprendimento della lingua.

Quindi, tenendo in considerazione tutti questi aspetti fondamentali potete procedere nella scelta del corso di inglese che più fa per voi, evitando situazioni incresciose che potrebbero farvi perdere interesse nell’apprendere la lingua.

Ricordiamoci quindi di scegliere attentamente il corso e affidarsi a persone esperte per vivere la migliore esperienza possibile.

La redazione 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Cella Art & CommunicationUno dei più interessanti punti di riferimento per l'arte a Santa Margherita Ligure
29-01-2023
IN PRIMO PIANO
Il Teatro Nazionale di Genova ricorda Mariangela Melato a dieci anni dalla scomparsaVersatile e intensa, capace di passare con facilità dal registro brillante a quello drammatico, Mariangela Melato negli anni in cui è stata legata al Teatro Stabile di Genova è stata protagonista di spettacoli molto diversi l’uno dall’altro
10-01-2023
Attraverso le grandi acque, mostra di arti figurative al GalataOltre le “grandi acque” dell’Oceano. Il titolo della mostra è paradigma e cifra del percorso espositivo, un vedere “oltre”, varcare e sapere che altri mondi sono possibili.
09-01-2023
Figurine di Natale al Museo Diocesano di GenovaDa giovedì 1° dicembre 2022 al Museo Diocesano di Genova sarà esposto il prezioso Presepe in sagome ritagliate e dipinte realizzato nel XVII secolo.
28-12-2022
Mostra di Roberto Rossini al Galata Museo del Mare a GenovaFloating Map (deconstruction) è la mostra di Roberto Rossini che si apre il 13 dicembre 2022 al Galata Museo del Mare di Genova.
11-12-2022
Rubens e Bacco. In vino veritas
16-11-2022
Rubens e aristocratiche bellezze a Palazzo Imperiale di Genova
13-10-2022
L'arte crea inclusioni - “Alter Ego & Friends”
07-10-2022
Enrica Capone ci racconta la sua mostra Accarezzando l'invisibile
02-10-2022
Arte non vista: accarezzando l'invisibile
26-09-2022
    
AUTORIZZAZIONE


    
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso; utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per analizzare i comportamenti dei visitatori. Si può conoscere i dettagli consultando le nostre Cookie Policy e Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie e tutto quanto scritto nel documento; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
CONSULTA    ACCETTO